Dieta del ciclista? Ecco quella di Van Der Poel

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Dieta del ciclista? L’interpretazione di Mathieu Van Der Poel

Dieta del ciclista ovvero la dieta del neo Campione del Mondo di ciclocross Mathieu Van Der Poel tra gare, allenamenti ma anche qualche “extra” a tavola.

Dieta del ciclista: Van der Poel (fonte pagina Facebook)

Dieta del ciclista: Van der Poel (fonte pagina Facebook)

Dieta del ciclista o dieta dello sportivo in generale è uno degli argomenti spesso discussi tra amatori e amanti della forma fisica. Gli osservatori anche meno attenti non possono notare come i ciclisti siano sempre tirati a lucido, segno di allenamenti stremanti e diete calcolate al grammo.

Va un po’ controtendenza quanto dichiarato dal campione olandese arrivato terzo ai Campionati Europei vinti dal nostro Matteo Trentin e frescqo di titolo di Campione del Mondo di Ciclocross. Durante una recente intervista ad una televisione nazionale olandese, il fresco Campione del Mondo Mathieu Van Der Poel, figlio dell’ex pro Adrie Van Der Poel, ha palesemente dichiarato di concedersi degli “strappi alla regola” quando siede a

Mathieu Van Der Poel, nipote di Raymound Pulidor, a soli 23 anni è già nella storia del ciclocross (campione mondiale) ed ora vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista anche nelle corse su strada dove è stato campione del mondo juniores  (titolo conquistato anche in MTB). Insomma l’olandese sa vincere e sa vincere ovunque, merito del suo talento ma anche della adeguata programmazione e preparazione.

Durante la chiacchierata con i giornalisti del programma televisivo Over Eten, Van Der Poel ha però raccontato del suo amore per patatine fritte e ketchup due alimenti “poco da ciclista”.

“Il giorno prima della gara mangio davvero poco, preferisco avere lo stomaco quasi vuoto visto lo sforzo che devo fare. Se devo essere sincero mangio più durante gli allenamenti che prima delle corse in quanto il ciclocross non richiede grandi scorte di energia. Di solito pranzo tre ore prima delle corse mangiando pasta con prosciutto, formaggio e l’immancabile ketchup. Uso molto sale soprattutto quando fa caldo. Qualcuno discute il fatto di mangiare patatine ma non penso che togliendole correrei dieci secondi più veloce”.

Dopo le corse l’olandese mangia subito una torta al caffè e una pagnotta e, naturalmente, le patatine fritte con l’amato ketchup.

 

L’articolo Dieta del ciclista? Ecco quella di Van Der Poel proviene da Ciclonews.biz.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: