Riciclaggio di oro rubato, 15 indagati a Castelvetrano. I nomi

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Ecco gli indagati dell’operazione congiunta di Carabinieri e Finanza dal nome "Fort knox", che ha portato all’arresto a Castelvetrano, dei gioiellieri Tommaso e Antonino Geraci (qui il nostro articolo). Si tratta di un giro destinato al riciclaggio e al reimpiego di notevoli quantità di oro di provenienza illecita. L’oro rubato veniva fuso per creare nuovi monili. Sono indagate anche altre 13 persone, oltre ai Geraci. C’è anche il marsalese Nicolò Marcello D’Alberti. 

Ecco i nomi. Nebi Memeti, classe ’97 residente a Mazara del Vallo, Tatiana Catalanotto, classe ’96 e residente a Castelvetrano, Francesca Fiume, classe ’90 e residente a Mazara del Vallo, Ramzi Nijs, classe ’90 e residente a Mazara del Vallo,  Irene Geraci, classe ’87 e residente a Castelvetrano (l’altra figlia di Tommaso Geraci), Maria Lucrezia Roccafiorita, classe ’59 e residente a Castelvetrano (la moglie di Tommaso e madre di Antonino)Stefania Cisternino, classe ’87 e residente a Mazara del Vallo, Nicolò Marcello D’Alberti, classe ’63 e residente a Marsala, Fabio Scandaliato, classe ’81 e residente a Marsala, Francesca Annibale, classe ’83, Vic Sabano, classe 73, Lidia Gasijan, classe ’89 e residente a Mazara del Vallo e Ferdinando Gasijan, classe ’90 e residente a Mazara del Vallo.

 

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: