Fca e Cnh Industrial, firmato il rinnovo del contratto

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Fiat Chrysler Automobiles, Cnh Industrial e Ferrari hanno firmato con Fim Cisl, Uilm Uil, Fismic, Uglm e Aqcfr il rinnovo del Contratto collettivo specifico di lavoro scaduto il 31 dicembre scorso. Il contratto – in vigore per il quadriennio 2019-2022 – riguarda complessivamente 87.000 lavoratori, 66.000 in Italia e tra questi i 1.700 dello stabilimento Cnh (Iveco) di Brescia. Il rinnovo prevede un incremento delle retribuzioni contrattuali del 2% annuo e un rafforzamento del bonus annuale legato agli obiettivi di produttività ed efficienza.

La firma del contratto – commenta Stefano Olivari, segretario della Fim Cisl di Brescia – dà senza dubbio una risposta positiva dal punto di vista salariale ma buone notizie arrivano anche da altri fronti. Innanzitutto quello del welfare, con l’aumento della quota a carico delle aziende per adeguare la sanità integrativa (Fasif) e la previdenza integrativa (Cometa). L’accordo è innovativo anche sul tema dello smart working e presto inizierà la discussione per rivedere le fasce e ragionare su un sistema comune di valutazione della professionalità”.

Per Olivari “rimane ora un altro importante appuntamento: incontrare azienda per avere un piano industriale definitivo per il Gruppo”.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: