Notizie e aggiornamenti sulle indagini per l’omicidio di Nicoletta Indelicato a Marsala

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

 Ci sono aggiornamenti sulle indagini per l’omicidio di Nicoletta Indelicato a Marsala.

Il Ris di Messina ha eseguito, ieri pomeriggio, accertamenti sulla Lancia Y di Margareta Buffa, la 29enne di origine romena arrestata dai carabinieri di Marsala insieme a Carmelo Bonetta, di 34 anni, per l’omicidio di Nicoletta Indelicato, 25 anni, uccisa con dodici coltellate e poi parzialmente bruciata la notte tra il 16 e il 17 marzo scorsi.

Bonetta ha confessato di essere stato l’autore del delitto, aggiungendo di avere agito d’intesa con Margareta Buffa. E’ stato lo stesso omicida, all’alba del 20 marzo, a dire agli inquirenti dove era il cadavere. E cioè in un vigneto di contrada Sant’Onofrio, a circa 8 chilometri nell’entroterra di Marsala. In quel luogo, sarebbero arrivati con la Lancia Y di Margareta, che poi ha dichiarato che Bonetta si era nascosto nel bagagliaio, per uscire quando si sono fermati a Sant’Onofrio e accoltellare Nicoletta.

Secondo l’avvocato Giacomo Frazzita, legale della famiglia Indelicato, Nicoletta potrebbe anche essere stata uccisa altrove e poi il suo cadavere portato in quel vigneto. La Procura di Marsala ha chiesto al Ris di Messina di effettuare accertamenti sull’auto di Margareta per accertare se all’interno vi siano tracce di sangue. L’accertamento del Ris si è svolto nella caserma dei Carabinieri “Silvio Mirarchi” di Marsala.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: