Operazione antindrangheta, decapitati i vertici dei Mancuso

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

VIBO VALENTIA È in corso un’operazione della Polizia di Stato di Vibo Valentia e dello Sco, sotto le direttive della Dda di Catanzaro, contro la cosca di ‘ndrangheta dei Mancuso. Decapitati, con alcuni arresti, i vertici del gruppo criminale, considerato tra i più influenti della criminalità organizzata calabrese.
Si tratta in particolare di quattro persone, ritenute responsabili del tentato omicidio di Francesco Mancuso e dell’omicidio di Raffaele Fiamingodetto detto “il vichingo”, avvenuto a Spilinga nel luglio 2003, e considerate al vertice della ‘ndrangheta vibonese. Quasi 50 uomini stanno eseguendo arresti e perquisizioni a Vibo Valentia, Milano e Prato. Dalle indagini, eseguite dai poliziotti delle squadre mobili di Vibo Valentia e Catanzaro, coordinate dal Servizio centrale operativo e supportate anche da dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia, è emerso che l’omicidio era maturato per contrasti nella gestione delle attività criminali tra i componenti della famiglia Mancuso, in particolare la fazione capeggiata da Ciccio Mancuso alias Tabacco, e quella guidata da Cosmo Mancuso alias Michele. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11 presso la Questura di Vibo Valentia alla presenza del procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri.

L’articolo Operazione antindrangheta, decapitati i vertici dei Mancuso proviene da Corriere della Calabria.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: