Il difensore fiduciario che resti inerte per l’intero procedimento non può esercitare il proprio mandato in fase esecutiva…

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

La Cassazione torna ad esprimersi sull&rsquo;esecuzione penale, intrattenendosi sulla distinzione esistente tra azione per la restituzione nel termine per impugnare e contestazione della validit&agrave; del titolo. Lo fa, in relazione ad un atto introduttivo particolarmente articolato, che involge anche profili riguardanti la notificazione degli atti, sul presupposto della mancata conoscenza della condanna &ndash; formale e sostanziale &ndash; da parte dell&rsquo;imputato, rimasto assente (meglio contumace, ratione temporis) al processo.  &#8230;<br />

Diritto e Giustizia

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

L’articolo Il difensore fiduciario che resti inerte per l’intero procedimento non può esercitare il proprio mandato in fase esecutiva… sembra essere il primo su L’Aggregatore giuridico.

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: