La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Detrazione spese notarili: atto di mutuo e rogito

Spazio pubblicitario riservato ad inserzionista "Italia Servizi"

Richiedi informazioni sui prodotti Italia Servizi

Elenco servizi: agevolazioni, finanziamenti, norme e tributi.

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Quando e come è possibile detrarre dalle tasse il costo sostenuto per il notaio nell’acquisto di una casa? Ecco tutte le indicazioni.

Il contratto di mutuo per la casa, che sia abitazione principale, sia che si tratti di acquisto, sia che si tratti di costruzione, è detraibile. Vediamo come e in che misura.

Come si detraggono le parcelle del Notaio?

Sui costi sostenuti per i servizi resi dal Notaio, come per tutte le spese assolutamente necessarie per la stipula del contratto di acquisto, vige una possibilità di detrazione al 19%.

Con riferimento alla fattura emessa dal notaio per il contratto di mutuo relativo alla prima casa del contribuente, sono detraibili al 19% in particolare, le seguenti voci:

  • le spese sostenute dal notaio per conto del cliente dunque, ad esempio, l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca;
  • l’onorario del notaio per la stipula del contratto di mutuo

Le spese sono detraibili su un importo massimo di 4mila euro (comprensivi di interessi, oneri accessori e quote di rivalutazione sostenuti.

Detrazione delle spese di rogito e compravendita

Sono invece escluse dalla detrazione del 19% le spese relative al contratto di compravendita, ovvero al rogito. Qualora la fattura del notaio dovesse riportare sia l’onorario per la stipula del contratto di mutuo che le spese sostenute per il contratto di compravendita, ai fini della detrazione delle prime è necessario che i due importi siano dichiarati separatamente in fattura.

Tieni inoltre presente che è possibile detrarre gli altri oneri accessori relativi al mutuo. Per sapere come, consulta il nostro approfondimento Detrazione mutuo: quali oneri accessori sono ammessi.

Source

Spazio pubblicitario riservato ad inserzionista "Italia Servizi"

Richiedi informazioni sui prodotti Italia Servizi

Elenco servizi: agevolazioni, finanziamenti, norme e tributi.

Operativi su tutto territorio Italiano