La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Smaltimento Eternit – Costi, Normativa e Contributi

Spazio pubblicitario riservato ad inserzionista "Italia Servizi"

Richiedi informazioni sui prodotti Italia Servizi

Elenco servizi: agevolazioni, finanziamenti, norme e tributi.

Operativi su tutto territorio Italiano

 


per lo smaltimento dell'Eternit ci sono contributi sia nazionali che regionali

Il Testo Unico per la sicurezza e l’igiene nei luoghi di lavoro (D.Lgs. n.81/2008) obbliga il datore di lavoro a verificare la presenza di Eternit sul luogo di lavoro e a provvedere all’eventuale smaltimento.

La verifica della presenza di amianto è obbligatoria anche per gli edifici residenziali. In particolare, i proprietari di edifici in cui sono presenti manufatti in asfalto friabile (molto più pericoloso per la salute) devono effettuare una comunicazione obbligatoria alla Asl (Legge n.257/1992), pena una sanzione pecuniaria di oltre 2.000 €.

L’obbligo di rimozione e smaltimento dell’Eternit è a carico dei proprietari, ma è possibile richiedere dei contributi sotto forma di

  • detrazione Irpef del 50% della spesa e aliquota Iva agevolata al 10% per i privati e i condomini;
  • credito d’imposta al 50% (bonus amianto) per le imprese.

La detrazione Irpef rientra nelle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione e scade il 31 dicembre 2018, salvo ulteriori rinnovi. Se la rimozione dell’amianto è eseguita assieme ad un intervento di riqualificazione energetica (es. posa di pannelli solari o coibentazione del tetto) è possibile ottenere l’ecobonus con il rimborso Irpef del 65% della spesa sostenuta, stavolta con scadenza 31 dicembre 2021.

Il Bonus amianto, invece, è stato rinnovato fino al 31 dicembre 2019.

In questo approfondimento parleremo del costo di smaltimento dell’Eternit al kg e al metro quadro in diverse città italiane, di come riconoscere l’eternit e di come richiedere i contributi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto per privati ed aziende.

Smaltimento Eternit: prezzi al kg e al metro quadro

Lo smaltimento dell’Eternit può avvenire in tre modi:

  • rimozione, obbligatoria per l’amianto friabile o per i manufatti danneggiati per una percentuale superiore al 10%;
  • incapsulamento con la verniciatura con prodotti appositi;
  • sovracopertura con la posa di una copertura che abbia proprietà isolanti e sigillanti.

Lo smaltimento dell’Eternit è disciplinato anche da appositi piani regionali (es. in Lombardia c’è la Legge regionale n.17/2003), per cui è sempre importante rivolgersi a ditte specializzate. Le ditte autorizzate allo smaltimento dell’amianto devono essere iscritte all’Albo nazionale dei gestori ambientali(D.M. 05 febbraio 2004).

Lo smaltimento dell’Eternit ha un prezzo al kg di 0,2-0,3 €. Il costo varia a seconda del tipo di amianto (friabile o compatto) e quindi del tipo di intervento, nonché in base al livello di degrado del manufatto e alla sua estensione.

Il costo varia anche a seconda delle zone, in funzione dei prezzi della manodopera. Ecco i costi al mq indicativi in alcune città campione.

Città Prezzi indicativi
smaltimento Eternit a Roma da 6 a 23 €/mq
smaltimento Eternit a Milano da 9 a 25 € al mq
smaltimento Eternit a Torino da 9 a 25 € al mq
smaltimento Eternit a Bologna da 6 a 20 €/mq

Un consiglio per risparmiare

Per essere sicuro di scegliere un preventivo in linea con i prezzi nella tua città ti consigliamo di confrontare più offerte. Confrontare anche solo due o tre preventivi ti permette di

  • farti un’idea di quanto costa la bonifica dell’amianto nella tua città;
  • trovare imprese disponibili a trattare sui costi della manodopera;
  • confrontare interventi di bonifica diversi sulla base dell’esperienza di professionisti del settore.

Preventivi per lo smaltimento dell’Eternit… tra un impegno e l’altro

Hai tanti impegni e poco tempo per confrontare le offerte?

Se vuoi, puoi richiedere preventivi a professionisti della tua zona tramite il nostro portale. Basta compilare una breve richiesta e in poche ore riceverai tre preventivi per la bonifica dell’amianto da tre ditte specializzate vicine a dove vivi.

I preventivi che riceverai tramite il nostro sito sono gratuiti e non impegnativi. Se nessuno di essi fa al tuo caso, non devi fare altro che rimetterti alla ricerca dell’offerta giusta per te!

Come si riconosce l’Eternit?

L’amianto è altamente cancerogeno e perciò la sua estrazione, lavorazione e commercializzazione è vietata (Legge n.257/1992). Le abitazioni costruite prima di questa data possono contenere finiture o manufatti in amianto, riconoscibile per l’aspetto fibroso e il caratteristico colore grigio.

L’amianto può essere contenuto in tantissimi manufatti diversi, incluse coperture, coibentazioni di tetti o soffitti, tubazioni per l’acqua e fognature, fioriere, serbatoi idrici, canne fumarie, pavimentazioni viniliche, tramezzi e pareti divisorie.

Se hai il sospetto di avere l’amianto in casa è importante che tu ti rivolga ad un tecnico qualificato, geometra, perito, geologo, ingegnere, architetto, per la valutazione del rischio di rilascio di fibre cancerogene.

Spazio pubblicitario riservato ad inserzionista "Italia Servizi"

Richiedi informazioni sui prodotti Italia Servizi

Elenco servizi: agevolazioni, finanziamenti, norme e tributi.

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Smaltimento Eternit: pratiche burocratiche

Il tecnico o la ditta incaricata di verificare il sito dove si trova l’amianto dovrà rilasciarti una Certificazione dello stato di degrado della copertura in amianto, con l’attribuzione di un apposito Indice di degrado, valutando se esiste o meno l’obbligo di bonifica.

La maggior parte delle imprese iscritte all’Albo nazionale gestori ambientali hanno i loro tecnici che possono seguire la procedura dai sopralluoghi con eventuali campionamenti alle comunicazioni Asl fino alla presentazione delle eventuali pratiche edilizie.

Per la bonifica delle coperture serve la Scia edilizia. Una volta eseguita la bonifica la Asl di competenza rilascia il Certificato di restituibilità di ambienti bonificati dall’amianto, con la quale procedere alla Dichiarazione di fine lavori.

Smaltimento Eternit: contributi

Per avvalersi del bonus amianto, le imprese devono seguire un’apposita procedura indicata dal Ministero dell’ambiente.

Il credito d’imposta al 50% deve essere ripartito in 3 quote annuali di pari importo da riprendere in sede di presentazione del modello F24.

I privati invece possono avvalersi del rimborso Irpef del 50% della spesa sostenuta effettuando i pagamenti con bonifico parlante, contenente

  • causale del versamento con riferimento normativo (articolo 16-bis del Dpr
  • 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Per approfondire puoi leggere il nostro articolo sulle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione.

Source

Spazio pubblicitario riservato ad inserzionista "Italia Servizi"

Richiedi informazioni sui prodotti Italia Servizi

Elenco servizi: agevolazioni, finanziamenti, norme e tributi.

Operativi su tutto territorio Italiano